Seçil Yaylalı | Bract
Seleziona una pagina

Una possibile etimologia celtica del nome Arona vuole che la parola sia composta da art “monte” e on “acqua”, e che significhi quindi monte sull’acqua. Art-on, dunque!

Seçil Yaylalı è una visual artist ed educatrice con un passato nella pianificazione urbana, nell’industrial design e nelle arti. Lavora nel campo dell’arte socialmente impegnata e realizza progetti di arte partecipativa con diversi gruppi sociali. È la co-fondatrice di PASAJ, un’iniziativa artistica che ha sede a Istanbul.

Seçil lavorerà sulla tematica dell’elemento acqua e del rapporto che la popolazione locale, soprattutto quella delle frazioni “montagnose” ha con esso.

L’obiettivo è investigare la percezione che gli abitanti delle frazioni di Arona (Dagnente, Mercurago, Montrigiasco, San Carlo) hanno del lago. Quale spazio riveste nelle loro vite? Quanto spesso si recano al lago? Quali storie si tramandano riguardo al Lago Maggiore?

Un’opera finale rappresenterà questo percorso di studio e selezione assieme. Alcuni elementi preziosi e significativi verranno da Seçil raffigurati e inclusi in un’installazione in occasione della fine della settimana di residenza.

Così, sulla suggestione della montagna sull’acqua che tanto ricordano il lago e la rocca, i racconti legati alla natura delle frazioni attorno alla città si configurano e armonizzano grazie alla sensibilità e alla conoscenza che l’artista turca ha dell’arte partecipativa e del lavoro coi materiali, veicolo prediletto per rappresentarne il frutto.